Visual Alchemy

Maria Chiara Fagioli

#82


Balena il fulgido

impeto concitato,

oh noi,

straniera in patria,

questiono,

preda dei venti

dalle quattro distanze,

allevia il canto moribondo

del vecchio pennino

e gasolio rarefatto,

in stanze decostruite,

molteplici piani

ombre a scandire

il tempismo

di fuggenti

fragili secondi.

I love you.

I ghiacci emersero,

iceberg divisero,

i mari caldi d’Oriente

su vie speziate.

Promesse sussurrate

e lettere disattese,

pugno di polvere

e luna a dar vita

ad immutabili

cicli dello strazio.

Camminatore di mari

e cercatore di tesori,

del tuo porto il sacro ritorno.

Vivremo dell’infinito

nelle nostre passioni.

Comments are closed.