Visual Alchemy

Maria Chiara Fagioli

#impossiblepyramids-2


Ricostruire su macigni,

tegole distolte

da una rancorosa gramigna

e strabilianti sevizie,

adagio il soave suono

di un’arpa

allietava orchi e fauci,

distesa il cielo navigava

nei bluette e bianchi

succulenti,

luce da Oriente

per scaldare

grecali d’autunno.

 

S’interruppe perfino

il profumo degli ingranaggi,

note perse a stordire

i tratti dell’onnisciente

sagoma incorporea

al proprio fianco,

guglie nell’etere

dell’inconsistente illusione

più dolorosa

di una pudica rivelazione.

 

Steli d’erba,

assenze bisbigliate,

sorbetti di solstizio.

Comments are closed.