Visual Alchemy

Maria Chiara Fagioli

#45


Coltre di nebbia

riscalda il fecondo

cielo velato di speranze

e atroci sospiri

alla minuta luna.

Un brodo caldo accompagna

il forestiero sul viale di narcisi

induriti dalla stagione gelida

dei nostri amori distanti.

Essenza odore

di mari sconfinati impetuosi,

nell’inverno

di stelle cadute nel caldo magma

di sogni peccaminosi,

banditi dai regni del concesso.

 

Bacia con grazia

la mia oscurità.

Origine di aurore gentili

fuse negli spettri

danzanti di colori echi di libertà.

Sorseggio il tempo

in un caffé parigino

di nubi sorrette da istantanee,

rincorrendo vecchi amori

e salsedine su spicchi

di cristalli lucidi

dal soffice tocco.

Fiato desidero, sul collo.

Comments are closed.